Perché ho adottato la cerniera - 2013

Ho adottato la cerniera come strumento espressivo, come simbolo o metafora della vita di tutti i giorni. La cerniera si apre e si chiude come un lampo, inizia una gara e un'arena nel punto di arrivo. Inizia e finisce, come il dialogo, la speranza, l'amore e la vita. Non solo che apre e rivela e nasconde, stringe o schiaccia . La rivelazione promuove la simulazione della chiusura della verità, la negazione, il tradimento della sincerità.Il cardine, nel bene e nel male, fa parte della vita quotidiana, tutti noi, le pagine, il più semplice o il più contorto della nostra esistenza.Il cardine tiene le nostre relazioni personali , e interviste con consolidamento, solidarietà e amicizia, fiducia e futuro. Ma allo stesso tempo, e al contrario, nasconde la realtà, rifiuta l'intervista alza un confine, una barriera tiene i luoghi negati e allontana la prospettiva, si apre come orizzonte di immagini e si chiude come scrigno di silenzio, come pietra tombale il passato. Può essere tradotto nell'assolutezza di un'idea, nella memoria, nell'immaginazione, nella coscienza e nell'interiorità. Si può anche pensare che la cerniera lampo sia un ritratto, sociale, morale, dell'individuo e della sua anima. cosa semplice ma sono mille pagine di lettura e in questo lo trovo affascinante. 

Foto by Lada T.